giovedì 31 gennaio 2008

I.M.

Ovvero Instant messanging. A quasi 50 anni dalla sua prima comparsa, oggi fanno parte della inlife a tutti gli effetti. Comunicare via i.m. dicono che sia "impersonale" o "una distorsione della realtà" ma io sono di tutt'altra opinione. Credo che le persone che definiscono le chat impersonale o "non adatta a discorsi seri" sia solo dovuto al poco utilizzo che ne fanno.
Per dirla tutta sono convinto che le persone siano sincere online molto più di quanto non siano dal vivo. E il grado di confidenza non conta più di tanto.
Ho provato ad elencare alcuni motivi:
1) Fare con calma.
Si ha tutto il tempo che si vuole per pensare alla domanda o alla risposta che più ci piace. Non c'è fretta, non si corre il rischio di dire qualche scemenza pur di rispondere immediatamente.
2) Scrivere è meno rapido.
Questo non è un male bensì un ottimo filtro per le cazzate inutili. Se scrivere è impegnativo allora si cercherà di dire solo le cose importanti. Il discorso diventa meno dispersivo.
3) Si è a casa al sicuro.
Un elemento da non sottovalutare. Puoi anche scoppiare in lacrime tanto non ti vedrà nessuno. Non essere osservati permette di parlare tranquillamente.
4) Si viene ascoltati.
Una volta scritto e spedito, verrà letto. Anche se qualcuno ha scritto qualcosa nello stesso istante, resterà comunque traccia. Non c'è possibilità che non ascoltino e questo è un forte incentivo a parlare. Nella realtà non è così semplice, spesso si è costretti ad urlare, evitare che ti interrompano, a ripetere più volte la stessa frase. È normale che a qualcuno (come me ad esempio) passi la voglia di parlare.
5) Faccia a faccia.
Non ci sono altre persone a rompere. Si parla a tu per tu. Si può essere interrotti ma l'altro non se ne accorge e non perde voglia di continuare a scrivere.
6) Siamo tutti fighi online.
Questa penso sarà l'affermazione più contestata di questo post ma purtroppo è la dura realtà: nessuno parla con i cessi. Su internet sei quello che pensi, quello che provi, quello che sai e non c'è la selezione naturale della bellezza esteriore. Tutti hanno la possibilità di parlare e perciò questo da la possibilità di comunicare con molte più persone.

In un paese di imbecilli come questo, la rete è l'unico posto in cui ciò che pensi ha una possibilità di valere qualcosa.

mercoledì 30 gennaio 2008

Stanco

Dopo aver dato cinese scritto mi sento tutta la fatica dello studio di questi giorni addosso. Lo scritto non è andato male, a occhio e croce credo di averlo passato anche se si saprà con certeza tra una settimana circa. Oggi riposo e domani si ricomincia.

martedì 29 gennaio 2008

E se la matematica non è un opinione...

Premetto che non è da me postare certe cose, tanto meno parlarne o riderci sopra. Però io quest'uomo l'ho visto dal vivo ad una serata evento ad Ostia di non ricordo quale radio, circa tre anni fa. Ritrovare questo video è stato bellissimo e mi ha illuminato questa giornata di full immersion di cinese.

lunedì 28 gennaio 2008

iChat

Da quando ho mac OS 10.5 non vedo l'ora di usare iChat con qualcuno. Oggi ho registrato un account demo di .mac della durata di 60 giorni al termine del quale pare scadano tutti i servizi (compreso la casella di posta @mac.com) tranne l'account di iChat, che rimarrà attiva per sempre gratuitamente. In alternativa è possibile utilizzare il proprio account AIM e dalla versione 4.0 anche Jabber e Google Talk (che ho scoperto si sta diffondendo sempre più). Insomma sono curioso di testare la famosa videochat in H.264 che, da quello che so, Skype non supporta. Chiunque sia interessato ad aggiungermi alla lista potete trovarmi sia su AIM che Google TALK.

domenica 27 gennaio 2008

Decluttered

Lavorando ho avuto la fortuna di avvicinarmi al mondo del Kaizen, cioè miglioramento. Oggi mi è capitato di visitare un sito molto interessante che riprende molto la filosofia del kaizen soprattutto per quello che riguarda le 3S.
Nonostante si viva nell'era del wireless siamo comunque invasi da cavi e cavetti di stampanti, scanner, hard disk esterni, ipod, schermi, casse etc. Su [decluttered.com] potete trovare interessanti tutorial su come ridurre l'ingombro sulla propria scrivania grazie a degli accorgimenti che non hanno nulla da invidiare al kaizen di livello professionale. Non ho ancora avuto modo di sperimentarlo ma so già che lo farò a breve.

Stars 1.1

In passato parlai del sistema [Stars 1.0] per incrementare la produttività personale e combattere il fenomeno del "rimandismo" cioè la pratica di rimandare a tempo indeterminato qualsiasi impegno, particolarmente diffusa tra le persone con molto tempo libero. Sono lieto di annunciare il primo update per tutti gli utenti di STARS. L'upgrade è gratuito ed è sotto licenza GPL.

I requisiti di sistema sono cambiati, Stars 1.1 richiede un agenda (si consiglia agenda con sabato e domenica non accoppiati) e i plugin impegnoquotidiano 2.3 o successivo.

Stars 1.1 include nuovi sistemi per la lotta al rimandismo e un'interfaccia migliorata. Impegni casuali sono ora scritti direttamente sull'agenda nel giorno in cui si ipotizza un loro svolgimento. Questo sistema stabilisce in automatico la scadenza degli impegni aumentando la produttività e in più limita il consumo di carta e la dispersione dei dati. Eliminato bug legato al foglietto volante per la lista impegni casuali che provocava crash e mancato raggiungimento di obiettivi.

Nelle future release:
•lista impegni ricorrenti con l'interfaccia Agenda.
•sistema di risparmio economico e monitoraggio spese.

Note dello sviluppatore:
L'obiettivo di dicembre (4 stelle) è salito a 6 in questo mese. Nel prossimo mese intendo portarlo a 7. Ieri il mio primo record: 11 stelle in un giorno.

sabato 26 gennaio 2008

Leopold!



Ebbene si signori: sono passato a Mac OS 10.5 Leopard. Non ero molto convinto all'inizio ma ora che ho fatto il salto non tornerei indietro per nulla al mondo. Ci sono quintali di recensioni che elogiano il nuovo sistema operativo dell'Apple perciò non sento il bisogno di aggiungere ulteriori opinioni. Ne ho approfittato per formattare il mio macbook che ora va come una scheggia. Insomma sono proprio soddisfatto. E ho anche studiato un sacco oggi mentre aspettavo che finisse l'upgrade.

venerdì 25 gennaio 2008

Nanelfa Arciere

Ma come avete fatto a capire che non ho nessuna voglia di studiare cinese??? Comincio a pensare che ogni aspirante fumettista debba iscriversi all'università. Così anche in caso di blocco creativo basta resistere fino alla sessione d'esame per sprigionare un incredibile energia creativa che lo porterà a realizzare capolavori di cui neanche pensava di essere capace.

Ok ora è il caso che torni a studiare.

giovedì 24 gennaio 2008

E oggi?

Breve riassunto della giornata.
Dormito poco e svegliato abbastanza male. L'esame non è andato male ma poteva andare meglio. Ne saprò di più l'11 febbraio.
Il freddo si è fatto sentire parecchio oggi.
Accedo alla rete e subito mi arriva una notizia pesante: un mio amico è ridotto male dopo un incidente con lo scooter. Non è gravissimo ma pare non possa ancora andarlo a trovare. Spero di vederlo presto.
Ci sono momenti in cui decidi della tua vita e prendi iniziativa e momenti come questo in cui ti senti in balia degli eventi.

mercoledì 23 gennaio 2008

Censura

L'argomento di oggi è la censura.
Spulciando il mio aggregatore di feed ho trovato prima una notizia sulla possibile censura di Naruto in Indonesia [link] , a causa di un bambino idiota che pare si sia strangolato nel tentativo di imitare dei ninjutsu, e poi un interessante articolo di Michele Medda sulla censura in generale. L'articolo completo è un pò lungo ma vale la pena di essere letto [link]. A grandi linee dice che la censura nasce dalla paura degli editori di "offendere" il pubblico. "Nun dobbiamo essere ansioggeni" è la frase con cui il Medda riassume tale paranoia. E il tutto sarebbe aggravato, secondo lui, da autori che si lasciano soggiogare da tale sistema invitandoli a mostrare gli attributi ricordando che c'è gente che rischia di morire pur di esprimere le proprie idee.

La mia opinione in entrambi i casi è la stessa. Sono dell'opinione che la censura nasca dal basso. Nasce dall'ignoranza delle persone. E mi sembra quasi di capire questo terrore degli editori di "offendere" o di "dare il cattivo esempio" al pubblico perchè purtroppo la maggior parte del pubblico è davvero così idiota. Non per questo li giustifico. Se il pubblico è idiota i programmi invece di adeguarsi al loro livello dovrebbero essere educativi. Cosa che in Giappone accade:la televisione è usata come strumento civilizzante e non solo come macchina per i soldi. Perciò non c'è da stupirsi se in Giappone Naruto viene pubblicato su Shonen Jump nota rivista per bambini e trasmesso nella fascia oraria per il medesimo pubblico (e non ho mai sentito di bambini giapponesi strangolatisi per imitare ninjutsu) mentre all'estero viene censurato e si arriva persino a dire che non sia per un target giovanile.
È il grado di civiltà che fa la differenza. È ovvio che si venga censurati in Italia dove i cosiddetti "potenti" traggono potere dalla massa ignorante. Isolati nel nostro circolo di amicizie con persone civili tendiamo a dimenticare la difficile realtà in cui ci ritroviamo. Viviamo in mezzo agli animali radunandoci in piccoli branchi di creature intelligenti.

martedì 22 gennaio 2008

Post Random

Spulciando le fonti traffico su google analytics ho scoperto che più di qualcuno (7 in tutto) sono arrivati a leggere il mio blog cercando frasi contenenti la parola "stronzo". Evidentemente la mia riflessione sugli stronzi moderni ha colpito qualcuno che ha anche deciso di farmi più visite. Nonostante molte persone abbiano trovato offensivo il contenuto della mia riflessione (tanto da spingermi a mettere disclaimer sul mio blog) pare che quel tipo di post attiri nuovi visitatori unici assoluti. I visitatori unici assoluti sono come oro per qualsiasi sito.
Per non sapere che scrivere ho scritto davvero tanto anche oggi O___o

lunedì 21 gennaio 2008

Argh

Ok facciamo il punto della situazione. Non mi piace ammetterlo ma sono indietro con la tabella di marcia. Devo aver sopravvalutato le mie capacità di concentrazione. Ho pure rinunciato ad un esame (non era proprio fattibile) e lo darò a Giugno. Ieri ho scoperto che uscendo di casa per un paio d'ore riesco a studiare molto meglio dopo. In più è preferibile dormire di più che svegliarsi presto e studiare mentre si muore di sonno (è tutta fatica sprecata).
Come mi disse l'oracolo l'altro giorno, dovrò mettercela tutta ora perciò sarò assente dalla inlife. Per qualsiasi cosa lasciate un commento qui anche chi non è abituato a farlo.

domenica 20 gennaio 2008

Corvi

Lavorando ho appreso molte nozioni riguardanti la produttività, la qualità e il miglioramento (kaizen). Una sigla che compare spesso è "le 4M della produzione" che in realtà sarebbero 5M + 1E ma non entrerò in dettaglio.
Ora, se io fossi un'azienda produttrice di disegni potrei dire di aver trascurato una delle 4M: il cosiddetto "Material".
Ieri ho avuto la felice intuizione di usare dei fogli decenti invece di quei ridicoli fogli da fotocopia che si imbarcano anche solo con il calore delle mani (con la sola imposizione delle mani direbbe qualcuno). Il risultato è quello che vedete. Il problema, per una volta, non ero io ma il supporto su cui disegnavo.
Si nota molto che non ho proprio voglia di studiare?

sabato 19 gennaio 2008

L'Oracolo di Delphish

  Il 27 dicembre 2007 sono ho avuto la brillante idea di comprare il libro delle risposte. Ora esso occupa un posto tutto suo nella libreria e periodicamente viene da me consultato anche se, purtroppo, non prepara i biscotti. Più di una volta ha dato risposte particolarmente banali tanto da farlo sembrare un essere umano. L'ho chiamato "l'oracolo di Delphish", un incrocio tra Delphi e Selfish (un nome piuttosto azzeccato direi è__é).
  La domanda di oggi era:
"riuscirò a dare tutti gli esami che ho in programma?"
La risposta è stata "Metticela Tutta". Più umano di così come si fa? Chiunque mi avrebbe dato questa risposta del cavolo!
  Tanto perchè non ho voglia di studiare oggi ho chiesto anche "Sarà il caso che mi trovi una ragazza?". La risposta è stata sorprendente:
"è il momento buono per qualcosa di nuovo". Ha assunto anche un tono profetico ora! Quel maledetto libro mi porterà alla rovina. Già una volta mi ha spinto a comprare un costosissimo zaino sull'Apple Store. Sarà meglio non dargli troppo retta.

venerdì 18 gennaio 2008

Dormire Poco

[allarme sfogo]

Dormire poco mi fa molto male. Se si aggiunge un brutto risveglio è proprio la fine. Una giornata rovinata. Non avevo ne le forze ne la concentrazione per fare nulla. Ero veramente incazzato, una sensazione davvero spiacevole. Sprecato la mattina a rincorrere treni che ho ovviamente perso. Buttato il pomeriggio a cercare di concentrarmi sullo studio senza riuscirci. Di pessimo umore tutto il giorno. Per non parlare del sonno.
Tutto questo per colpa di qualcun altro. Se fosse stata colpa mia sarebbe stato tutto più facile (come potete anche vedere nel post di martedì 15). Ma quando qualcuno mi rovina la giornata provo davvero un odio indescrivibile. Domani sarà tutto passato ma ciò non toglie che nessuno mi restituirà questa giornata sprecata. Fanculo.

Dimenticavo...

Quasi dimenticavo che è un mese che ho aperto il blog. Mi meraviglio di me per come lo tengo aggiornato. Direi che è proprio il caso di farmi i complimenti da solo. Ok magari è una scemenza però avevo voglia di scriverla.

iFLY

VOGLIO TROPPO FARLO!

giovedì 17 gennaio 2008

Macbook Air



Chi mi conosce lo sa già, ma lo ripeto per quelle persone a cui dovesse essere sfuggito: io sono un Apple fanboy. Da pochi giorni concluso il keynote di Steve Jobs al mac world e l'oggetto più discusso è senza dubbio il nuovo MacBook Air. Come appassionato voglio dare la mia opinione. E come al solito partirò direttamente dalla conclusione:
 Il MacBook Air è un bellissimo oggetto di lusso.

Molte persone ne parlano e dicono più o meno tutti la stessa cosa.
Faccio un riassunto:
1) È bellissimo
2) È troppo limitato
3) Costa troppo
4) Non è il più sottile al mondo
5) Io non lo comprerei

  Senza dubbio è il portatile più bello in circolazione. Da un punto di vista del design raggiunge un grado di semplicità ed eleganza unici. Però sono d'accordo con chi dice che i tasti neri non sono del tutto azzeccati.
  Il Macbook Air mira ad un mercato veramente di nicchia. È molto limitato nella connettività, ha solo 3 porte di cui una è quella delle cuffie (ma spariscono nel case con quel delizioso cassetto). Sul fatto che non abbia l'unità ottica sono d'accordo. È già un rischio con notebook più solidi figuriamoci con questo Swarovski di portatile. Esterno va più che bene, anche se sono dell'opinione che potevano fare uno sforzo ed includerlo nel prezzo.
  Prezzo che non è per niente basso per le sue funzioni. Ho comprato il mio MacBook quasi un anno fa e in parità di funzioni non ha nulla da invidiare, anzi ha 6 porte in più e masterizzatore DVD (inutile dire che l'ho anche pagato meno). Il prezzo è tutto leggerezza e design. Curioso come si paghi di più ciò che ha meno.
  A proposito del peso e dello spessore qualcuno ha citato un Sony Vaio a me sconosciuto. Io personalmente vidi un Panasonic che pesava 0.99 Kg circa 2 anni fa (all'epoca pubblicizzato come primo notebook con peso inferiore ad 1 Kg). Sono d'accordo che la campagna pubblicitaria fatta da apple sia un pò azzardata. Potevano limitarsi al "il mac più sottile del mondo" o cose simili.
  In conclusione nemmeno io comprerei il MacBook Air (anche se non mi offenderei se qualcuno me lo regalasse). Non è affatto una via di mezzo tra il MacBook e il MacBook Pro come potrebbe suggerire lo schermo da 13.3 (che poteva anche essere più piccolo) e la tastiera retroilluminata. È un gioiello a parte. A comprarlo saranno ricchi fan dell'Apple e del design. Gente che a casa possiede già un Mac Pro 8 core con due schermi da 30 pollici collegati (6000€) e vogliono il portatile ultrafigo e superleggero da portare in viaggio. Di certo non può andare come unico computer di casa e non è nemmeno troppo indicato per i switcher dell'ultima ora. E soprattutto non è indicato a persone come me che non hanno tutti questi soldi da spendere.

P.S. Il trackpad multitouch è interessante ma a livello software si riesce a sfruttare poco. Però è funzione che a mio avviso aprirà nuove frontiere in futuro.

mercoledì 16 gennaio 2008

Ripensamento

Tornato a Roma anche oggi. Mezz'ora di fila per un registro che si sono dimenticati di farmi firmare. Sfida a Taiko no Tatsujin con Vale (di cui non posso più linkare il blog >_<). Ben 3 sconfitte. O erano 4? Un panino al volo da Romano (che si chiama Andrea in realtà) e poi alla discoteca laziale perchè "dovevo" prendere un libro.
Che costava 59 euro.
Che non ho preso.
...

Ma in cambio ho comprato QUESTI (*____*):

-Le luci dell'amalou: THEO
(e con questo dovrei averli tutti)


-Skydoll: La Città Bianca
Matite del terzo volume con finale alternativo.


-Hellboy: il seme della distruzione
una ristampa economica di un fumetto che ho già.
però in bianco e nero spacca troppo.


-Ratman: io sono leggenda (n.64)


Le fumetterie che accettano bankomat sono il male >____<
Stasera ho anche mangiato sushi XD

martedì 15 gennaio 2008

Quando si dice S.F.I.G.A.®

Ecco in giorni come questo ricordo perchè nel mio blog esiste un tag chiamato "shit happens". Notare l'assenza del disclaimer [allarme sfogo].

Riassunto breve della giornata:
1. perdo autobus
2. multa sull'autobus successivo (si ero senza biglietto)
3. perdo il treno (per pochissimi minuti)
4. arrivo con un ora di ritardo all'università e in segreteria non c'è più nessuno (mi tocca tornare domani =___=)
5. perdo la giornata a cercare un libro che, una volta trovato, non ho nemmeno comprato.
6. ha piovuto tutto il giorno.
7. mi sono stancato e non sono riuscito a studiare come vorrei.
8. ho beccato i controllori sull'autobus anche a ritorno (però niente multa stavolta)

Di buono invece c'è che ho fatto 25 vittorie consecutive a streetrace. Ed è bello trovarsi con amici. E anche la cioccolata calda è un bene. Quasi dimenticavo che ho comprato il secondo numero di "le luci dell'amalou" (ora mi manca solo il primo) perchè Claire Wendling is love. Ed è tornato anche Marco, il mio commilitone alla lotta agli esami.
Sono anche contento che l'ho presa molto alla leggera. Di solito in giornate come questa uso le mie capacità linguistiche per bestemmiare almeno in 3 lingue diverse (si ne sono in grado è___é).

Che dire... Il bello di queste giornate è che prima o poi finiscono XD.

Jeff Dunham

Questo tizio se lo merita tutto un post.

lunedì 14 gennaio 2008

Qualcosa è cambiato

Evidentemente qualcosa è cambiato se riesco a studiare, a non fumare, a non avere pensieri inutili e ho la forza di fare un sacco di cose che prima cercavo sempre di rimandare. Un applauso! yeee! clap clap clap *inchino di fronte al pubblico*.

Passando alle cose serie, questa sessione sarà uno sforzo gargantuano. Ho un programma di esami che fa rabbrividire le persone che l'hanno visto. Però mi sento che ce la posso fare (forse perchè sono ancora all'inizio). Ne riparleremo a metà febbraio.

E spero soltanto che non mi chiamino a lavorare nel momento sbagliato =___=

sabato 12 gennaio 2008

Auguri a Paolo

Un pò in ritardo ma auguri a Paolo per il suo compleanno. E complimenti per la festa, mi sono divertito un sacco anche se non conoscevo quasi nessuno. Sono anche riuscito a non fumare per nulla nonostante non fosse l'ambiente ideale per qualcuno che sta smettendo di fumare XD. Non è stato nemmeno difficile socializzare. Difficile immaginare tanta gente simpatica in una sola casa (i vicini un pò meno amichevoli però).

In tutto questo però non riesco a non pensare che ad un mio compleanno probabilmente non ci sarebbe quasi nessuno... o meglio non ci sarebbe alcuna festa.

E il budino fatto a mano da Claudia era delizioso. Peccato per il caramello che si è bruciato.

giovedì 10 gennaio 2008

[AS] Cambio di Nomi

[allarme sfogo]

Sorvolando sulla questione "in originale è meglio","la versione tradotta non rende l'idea" e cose simili, oggi voglio accusare gli ORRORI fatti durante la traduzione dei videogiochi dal giapponese.
Potrei riassumere il problema in "gli americani dovrebbero ficcarsi le mani in c**o e smetterla di cambiare i nomi ai personaggi".

La cosa che mi da più fastidio è che spesso il danno che viene fatto in America venga poi contagiato in tutto il resto del mondo (si anche in Italia). È vero che ora c'è un cambio di tendenza. Molti giochi vengono tradotti direttamente dalla lingua originale senza passare per l'inglese prima. Ma per molti titoli oramai c'è un danno permanente.

Ho notato come in Chrono Trigger (di recente ricominciato in lingua originale) molti nomi siano stati cambiati. A parte difetti tecnici come Crono senza "h" per il protagonista (perchè l'editor supporta nomi per un massimo di 5 lettere) ma ad esempio i 3 guru del tempo non hanno i nomi dei 3 re magi come nella versione inglese. La spada leggendaria Grandalion è diventata "Masamune" nonostante sia una spada di forma occidentale. E non esiste nessuna cazzo di principessa Nadia.

Così come io sono stato ingannato, danni simili sono successi un pò da tutte le parti. Di proposito non parlo dei manga altrimenti non si finisce più.
Per far meglio comprendere l'entità del danno vi ho preparato questo miniquiz. Inserite i nomi giusti accanto alle figure:
1:2:
3:4:

[ALLARME SFOGO]

Da oggi ho deciso di etichettare tutti i miei post in cui critico qualcosa con il flag [ALLARME SFOGO] sulla falsa riga del "parental advisory". Perciò se leggendo trovate tale scritta vuol dire che sto criticando qualcosa che trovo stupido e lo scrivo come lamentela. I post con questo flag non sono assolutamente un attentato alla vostra libertà individuale perciò rilassatevi. Risparmiatevi la fatica di scrivermi punti di vista diversi, o peggio qualcosa che dovrebbe addirittura farmi cambiare idea. Non ci riuscirete perchè io come voi penso quello che cazzo mi pare, giusto? Giusto. E se poi quello che scrivo risulta offensivo, beh non era mia intenzione. Se quello che ho scritto vi rispecchia e vi sentite accusati indirettamente, beh nemmeno quella era mia intenzione.
Siete solo troppo permalosi e avete la coda di paglia.
E comunque sapete come sono gli sfoghi: durano un attimo e una volta finito tutto va bene. Perciò non dateci troppo peso e prendetela a ridere, ok?

Da oggi siete avvisati in anticipo. Se trovate questa etichetta vuol dire che quello che c'è scritto può non piacervi e se non vi piace non me ne frega un cazzo.

mercoledì 9 gennaio 2008

Nuovo Record

Ok mi sono svegliato alle 5 del pomeriggio. Un nuovo record *inchino* *applausi di sottofondo*. Però non mi rammarico perchè grazie ad un abilissimo stratagemma ho impiegato le poche ore rimaste della giornata in modo costruttivo. Ho
studiato storia dell'arte, ho rivisto alcune date di esami, ho messo a posto la stanza. Insomma non mi lamento. Eh? Quale sarebbe questo incredibile stratagemma? Beh ma è semplice...
HO CHIUSO MSN!

martedì 8 gennaio 2008

Radical Dreamers

[Fate partire questo video e ascoltate mentre leggete]



Avete mai giocato a Chrono Trigger? e a Chrono Cross?
Se la risposta è positiva allora mi siete vicini moralmente. Siete una di quelle persone che se vedono la lancetta dell'orologio a mezzogiorno pensano di andare nel 2300 AD. Che il vero Highwayman è Johnny l'uomo motocicletta da sfidare con il jetbike. Siete persone che hanno visto la città eterna di Zeal cadere sott'acqua. Che considerano Gaspare, Melchiorre e Baldassarre i tre guru del tempo e non i tre re magi. Che si sono fomentati a vedere la rana che taglia a metà una montagna. Che si fermano e chiudono gli occhi quando ascoltano "time's scar" anche se è la 300esima volta. Che aspettano che esca Chrono Break sperando che finalmente Janus e Schala si incontrino. Insomma capite cosa provo guardando questo video.
Se la risposta dovesse essere negativa allora potete anche andarvene a... scaricare l'emulatore e la rom. Poi ne riparliamo.

lunedì 7 gennaio 2008

Witch

Ok Parliamone. Potrete prendermi per otaku ma ci sono personaggi femminili in alcuni fumetti che mi piacciono per il loro carattere. So benissimo che in realtà dovrei ringraziare l'autore del fumetto per averla caratterizzata così bene, al punto da farmi desiderare una versione reale.
Non è proprio al primo posto ma una di questi personaggi è Will Vandom.
Ora perchè ve ne parlo? Come ben sapete questo blog è sorvegliato da google analitycs, uno dei migliori sistemi per il monitoraggio delle visite sui siti. Beh aprendo tale servizio oggi scopro che qualcuno è arrivato al mio blog cercando nel motore di ricerca la parola chiave "Will Vandom", parola che credo di non aver mai scritto fino ad ora.
La cosa inquietante è che provando a ripetere l'esperimento, scrivendo tale parola chiave su google, il mio blog non è apparso in 20 pagine di ricerca (non mi sono spinto oltre).
E nella ricerca di un immagine da mettere nel post di oggi ho trovato QUESTO. Si, i giapponesi stanno fuori ma io non c'entro niente >_<

domenica 6 gennaio 2008

Inline

Da un semplice errore di battitura nasce uno stile di vita: l'inline©!
Essere inline non è come essere online. Online è per tutte le persone che accedono alla rete ma essere "inline" cioè sei "in", capito? cioè ci sei proprio dentro, talmente dentro che se qualcuno è accanto a te e ti parla manco lo senti. La rete offre molti mezzi per essere inline. Un esempio classico sono i videogiochi online e i MMORPG (tipo Ogame per intenderci). Roba che ti toglie una vita sociale.
Per questo inline è anche sinonimo di notte fonda. La inlife© (nuovo termine) vera inizia dopo l'una di notte. Quando il mondo intorno a te dorme e non ti viene a rompere le scatole.
Essere inline vuol dire avere una vita su internet. Spesso più bella di quella reale.

sabato 5 gennaio 2008

Blocco

Non so quale sia la causa ma sto passando un periodo di blocco. Probabilmente è legato alle mie condizioni fisiche che durante queste vacanze non sono state affatto buone. Non ho la forza di fare nulla e mi dispiace perchè la voglia invece c'è. Sono due giorni che cerco di disegnare e ogni volta non mi riesce nulla. Vorrei sperimentare tecniche di colorazione al computer, mettere su foglio alcuni stili a cui ho pensato e fare degli storyboard ma non mi riesce nulla. Non riesco a starci dietro con la testa.

In questi momenti non devo pensare troppo difficile ma cercare di divertirmi un pò. Magari farò qualche stupido disegno in super deformed tanto per riprendere la pratica. Spero che funzioni.

venerdì 4 gennaio 2008

Japan

Oggi la distanza dal Giappone si è fatta sentire un po' di più. Il cibo mi manca. Il ramen soprattutto.... chi non l'ha provato non può capire. Chi non l'ha provato arriva a dire che la cucina italiana sia la migliore del mondo. Non sa quanto sbaglia. Sinceramente, la cucina italiana non è per niente male, considerando il fatto che in alcuni paesi non hanno nemmeno una cucina che puoi chiamare locale (o se c'è magari fa talmente schifo che è meglio ignorarla). Ma io adoro il modo di porsi che hanno i nippi nei confronti della cucina. Non c'è da stupirsi se nella televisione giapponese non si vede altro che cibo o gente che mangia con la stessa frequenza con cui qui vedremo ballerine seminude.

Il senso del gusto è sviluppato in tutte le direzioni. Rompe gli schemi del salato/dolce/piccante che c'è qui. Una cura rara da trovare nel resto del mondo tutto finalizzato a dare una sempre più grande varietà anche all'interno dello stesso piatto. In una portata si cerca di dare non solo sapori diversi ma anche consistenze, colori, forme, odori, temperature... Non rischia mai di essere monotono. Per quanto buono il piatto di pasta finisce per essere la stessa cosa dalla prima all'ultima forchettata e in particolare in portate abbondanti come quelle italiane finisce per essere noioso.

Ecco oggi questa varietà mi manca più che mai.

mercoledì 2 gennaio 2008

Zombie Auguri

Perchè Zombie Auguri? Beh perchè è quello che descrive meglio il mio stato fisico in questo momento. Passato le feste alternando momenti in cui stavo male a quelli in cui stavo peggio. Ancora adesso non ho nessuna voglia di uscire di casa. Alzarmi dal letto mi da la stessa sensazione di un morto che si risveglia grazie alle aspirine e medicine cinesi.

Per il resto va tutto alla grande perciò tanti zombie auguri!

martedì 1 gennaio 2008

Buon 2008

Il 2007 è finito e cosa ho fatto in un anno di vita?
Faccio un riassunto per valutare il mio operato.

Durante la prima metà dell'anno non ho fatto praticamente nulla. Ho passato tutto il tempo a cercare di riprendermi dalla batosta sentimentale. Spendevo le giornate facendo ragionamenti che spesso superavano il buon senso e passavo molto tempo con un gruppo di ragazzini del liceo, gente con cui non è che puoi avere un dialogo soddisfacente ne una qualche forma di sostegno morale.

Andare in Giappone durante l'estate mi ha resettato il cervello. Per chi non l'avesse ancora visto qui c'è il log del mio viaggio [Link]. Allontanarmi dalla mia triste esistenza qui in combo con alcune vicende tra me e un mio amico mi hanno fatto cambiare mentalità.

Il trauma da rientro è durato meno del previsto (anche se ancora adesso mi capita di svegliarmi tutto sudato gridando "RAMEEEEN"!). Durante l'autunno ho dato esami e ho lavorato parecchio. Negli ultimi periodi ho avuto anche alcuni riconoscimenti per i miei sforzi e le cose stanno andando molto bene.

Non ho buoni propositi per il 2008 perchè tutto quello che avevo in mente di fare lo sto già facendo. Auguro un felice 2008 pieno di soddisfazioni a tutti.
K.