giovedì 6 novembre 2008

Gente che viene, gente che va

Torno a scrivere sul blog e guarda un pò... un bel post di sfogo. Vi ricordiamo che questo post è flaggato "allarme sfogo".
La storia è sempre la stessa. Ci si incontra, ci si diverte, si entra in confidenza e ci si perde di vista. Perchè???
Perchè una volta che mi avvicino a qualcuno se ne va? Sono appiccicoso? Noioso? Brutto? Antipatico? Stronzo? SPIEGATEMI CHE CAZZO C'è CHE NON VA. Sono stato abbandonato da persone che ho trattato male, che so di aver trattato male e mi pare giusto. Eppure queste persone tenevano a me molto più di questi dementi a cui mi dedico con tutto me stesso. Perchè se mi comporto bene non mi cagano più?
Ne ho pieni i coglioni di questa storia del "li tratti bene, ti pisciano - li tratti male ti amano". Possibile che intorno a me ci siano solo dei coglioni del genere? Ma che me li cerco con la lente di ingrandimento?
Poi mi dicono che mi comporto male, che sono uno strono etc... MA PER FORZA! Mi piace la compagnia, mi piace stare con persone che apprezzo e visto che devo trattarli di merda per ottenere un pò di considerazione, allora sono costretto a farlo. Perchè mi devono costringere a comportarmi male?

Possibile che sia davvero così sbagliato affezionarsi ad una persona?

Lo so già che domani mattina mi sveglierò e sarà tutto passato. Perchè domani di queste persone non me ne importerà più nulla. Ma stasera ancora ci tengo. Perciò per stasera lasciatemi sfogare in pace.

lunedì 3 novembre 2008

Open Roma

Cavolo, sono due mesi che non scrivo sul blog...
Oggi domenica 2 Novembre ho partecipato al torneo open di go a Roma. Per farla breve ho battuto l'ex campione italiano Francesco Marigo alla pari nello scontro diretto. Ed ero anche bianco. Ho vinto di 1,5 punti al termine di una partita surreale che ho in parte cercato di ricreare in formato [.sgf]. Purtroppo non sono sicuro se l'ordine delle mosse sia del tutto corretto ma le forme sono giuste e anche il risultato finale.

giovedì 28 agosto 2008

Tonari no Totoro

Oggi dopo tanti anni ho visto "Tonari no Totoro" incuriosito da alcune teorie inquietanti riguardo il personaggio simbolo dello studio Ghibli.

Secondo alcuni Totoro sarebbe una creatura invisibile alle persone in vita. Il tenero troll pancione è possibile incontrarlo solo in punto di morte o durante il sonno se l'anima della persona esce fuori dal corpo.
Ad esempio il primo incontro di Mei con Totoro: non c'è nessuna strada che conduce alla tana di Totoro, semplicemente si addormenta tra gli arbusti e il suo spirito vaga seguendo i due piccoli totori.
Anche la scena con l'albero gigante nel giardino è simile: durante il sonno le anime delle due bambine si allontanano dai corpi e si uniscono alla danza per far crescere l'albero gigante che il padre, sveglio per lavorare, non vede nonostante guardi nel giardino dove le figlie stanno praticamente urlando. Spiega anche perchè la mattina dopo non ci sia nessun albero gigante nel giardino ma solo i germogli ("era un sogno, ma non era un sogno").

A metà del film Mei si perde per strada e probabilmente muore in un pantano. Nessuno è in grado di ritrovarla perciò la sorella Satsuki chiede aiuto a Totoro per ritrovarla. Sempre secondo queste teorie il Neko-Bus sarebbe un gattone che traghetta le anime dei morti nell'altro mondo. Nel salire sul bus probabilmente anche la sorella maggiore muore come prezzo del viaggio. Simbolico sarebbe anche il ritrovamento di Mei accanto a delle statue di Jizo che, secondo la tradizione popolare, sarebbe il Bodhisattva protettore dei defunti (wiki).

Il film si conclude con la frase inquietante della madre che dice di aver visto le due figlie sorridere dal ramo del pino li di fronte. Da piccolo mi sono sempre chiesto perchè dopo tutto quel casino non si fanno vedere dalla madre ma si limitano a guardarla da lontano se, mezz'ora prima nel film, Mei piangeva all'idea di non poter dormire con la lei il giorno stesso.
Viene da pensare che vogliano tenere nascosto il neko-bus ma non avrebbe senso allora lasciare una pannocchia con un chiaro messaggio sopra visto che una volta tornati a casa il padre avrebbe chiesto spiegazioni. In più, se urlavano tutte eccitate per aver visto Totoro, figuriamoci il chiasso che avrebbo dovuto fare di fronte ai genitori per essere addirittura salite sul gattone-autobus (io me ne sarei vantato per sempre).

L'ultima scena prima della sigla finale vede le due protagoniste in viaggio in un luogo che non si vede bene dai finestrini, verso una meta sconosciuta.

Come per smentire tutto quello che è stato appena detto, durante la sigla finale scorrono rassicuranti immagini delle due sorelle che parlano con la vecchia e il ragazzo vicini di casa. Seguono immagini della madre che torna a casa, fanno il bagno insieme nella vasca da bagno della nuova casa (perciò non sono immagini prima del ricovero) e dormono insieme leggendo il libro con le favole su Totoro.

Ed è stato commovente. Ho visto tante persone con l'adorazione per Totoro e non capivo perchè. Avendolo visto da piccolo non lo avevo apprezzato come si deve. Rivederlo oggi è stato tutta un'altra cosa.

lunedì 28 luglio 2008

Road 2 japan

Sono arrivato in Giappone. Il tutto sarà meglio documentato sul mio fotoblog: [road2japan]

domenica 13 luglio 2008

In due settimane

Aggiorno il blog dopo circa 2 settimane di latitanza. Sono successe varie cose, procedo in ordine:
-Domenica 6 sono tornato a Frosinone dai miei. La sera ho trovato il centro storico pieno di artisti di strada ed è stato molto carino vedere un pò di vita li. Purtroppo in quella stessa serata ho perso il cellulare e ho dovuto chiedere soccorso divino per recuperare il numero. È gradita la vostra collaborazione per recuperare i vari numeri che ho perso.
-Lavorato la settimana a partire da lunedì 7 fino a giovedì. Quel lavoro è davvero una palla ma almeno mi sono entrati 2000 euro... ne avevo bisogno.
-Giovedì sera sono tornato a casa e ho trovato l'appartamento sottosopra a causa di lavori all'impianto elettrico. Polvere e calcinacci ovunque tanto che non posso nemmeno cucinare. Ogni giorno vengo svegliato alle 8 e mezza di mattina dalle martellate degli operai.
-L'esame di letteratura moderna e contemporanea 3 modulo su Kenzaburo Oe è stato superato con un ricco 30 e lode. Anche se la lode andrebbe tutta alla professoressa.
-La seconda mostra non è più stata organizzata per problemi tecnici, venerdì scorso ho ritirato i quadri e presto posterò le foto della mostra.
-Ho visto un meraviglioso spettacolo teatrale a villa borghese. Un riadattamento di "Sogno di una notte di mezza estate". La vita nella capitale è proprio il bene.
-Dopo tanto caldo il cielo su Arena City è nuvoloso e ci sono state anche brevi precipitazioni. Ho visto anche un fulmine in lontananza.

Per ora è tutto

martedì 1 luglio 2008

I'M BACK

Finalmente riesco ad accedere ad internet da casa, non ne potevo più di portare il computer fino all'uni. La mia mostra è andata discretamente bene, venduto qualche quadro e un sacco di gente e venuta a vederla tra cui anche i miei genitori (dove c'è mio padre c'è sempre festa, che genio di uomo). Sto disperatamente lottando contro il caldo ma alla mostra mi sono presentato in giacca e cravatta. Pensato di aver fatto una cavolata finchè fab non mi ha scattato questa foto. YEAH! GO YAKUZA ARTIST!

lunedì 9 giugno 2008

Aggiornamento Minchio

Mini aggiornamento:
Sabato ho scattato circa 200 foto al corteo del gay pride a Roma... è stato divertente scattare foto salendo su secchi e cabine telefoniche. Ho rischiato grosso quando sono salito sul cassonetto in via cavour che non la smetteva di dondolare nonostante David cercasse di tenerlo fermo. A breve postero alcune foto.
Odio la domenica. Sarebbe la giornata ideale per fare qualsiasi cosa ma mi prende a male e finisco per non fare nulla. Per fortuna che c'era il mio coinquilino Aldo che, oltre ai deliziosi supplì, mi ha aiutato a montare le tende dell'ikea (finalmente). Ora la mia stanza ha la grafica aggiornata.
Oggi ho comprato i biglietti per il Giappone. Per la gioia di Anita il mio ritorno è fissato per il 7 settembre perciò potrei seguirla al famoso concerto.
E per ora è tutto. Bye

mercoledì 4 giugno 2008

Inlife or not?

Di recente mi sto allontanando dalla inlife. Passo sempre meno tempo davanti al computer a navigare in rete, a chattare su msn e giocare sul KGS. Per non parlare del facebook che apro una volta solo quando per sbaglio clicko sui preferiti e dei vari mmorpg che oramai ho praticamente abbandonato. E qualcuno di voi si ricorda se io abbia o meno un mySpace?
Morale della favola la vita ad Arena City si è sostituita alla mia vita online. Non posso che essere contento di questo. Il tempo speso al computer dal 90% del mio tempo disponibile è drasticamente sceso a circa il 25%. Lo uso solo per controllare le mai, aggiornare il blog, parlare un pò su msn e controllare il mio conto corrente di tanto in tanto. E per ora va bene così.

E ora qualcosa di completamente diverso.

Ho prenotato il volo per il japan. A meno che non decida all'ultimo momento di andarmene in svezia la mia partenza è fissata per il 27 luglio e il ritorno per il 28 agosto. Come per il viaggio dell'anno scorso anche quest'anno verrà realizzato il foto blog della mia vacanza. Stay Tuned

domenica 1 giugno 2008

Data

Dopo circa una settimana di lavoro a Frogwell sono tornato a casa nella capitale. Non mi piace per niente quel lavoro ma quando la sera torno a casa e scrivo il guadagno del giorno allora ricodo perchè lo faccio.
Sabato incontro 2 ragazzi di Jocanda per mostrare i miei disegni. Non sapevo se sarebbero piaciuti o meno, pensavo il mio stile da fumetto-videogioco non fosse adatto ad una galleria. Inceve li ho visti piuttosto entusiasti e mi hanno fissato la data per la mostra, sabato 13 giugno. Dunque ho poco tempo per preparare i lavori considerando che ho almeno 3 opere giganti per le tre pareti più spaziose oltre ad una serie di lavori per quelle più piccole (e un Mecha Taiko no Tatsujin DS a cui giocare).

sabato 24 maggio 2008

Rematch

Dimenticavo di dirvi che a pochi giorni di distanza dalla sconfitta ho riscattato il mio onore sconfiggendo la mia acerrima rivale a Taiko no Tatsujin in una sfida best of five per 4 a 1.
Yeah.

mercoledì 21 maggio 2008

6:00

Mi sveglio e dal lieve fastidio che sento agli occhi capisco che ho dormito troppo poco. La luce che entra dalla finestra è grigia e non so dire se è solo molto presto o semplicemente molto nuvoloso. Sul cellulare c'è scritto 6:00 e ci metto un pò a capire che non è l'ora impostata per la sveglia. Non riesco ad addormentarmi. E la pioggia che cade sulle grondaie metalliche non c'entra nulla. Ho semplicemente FAME! Non mi era mai capitato di svegliarmi per la fame. Il mio stomaco brontola e sembra implodere. In casa è rimasto l'odore di ciò che ho cucinato e non posso nemmeno lasciare la finestra aperta per far cambiare aria. E poi non c'avevo un cazzo da fare e ho fatto una foto. Eccola:

lunedì 19 maggio 2008

Onta e Disonore

Onta e disonore, sono stato sconfitto a Taiko no Tatsujin dalla ragazzina della corte! Una sconfitta schiacciante per 4 a 1. C'è da dire che abbiamo giocato a Mecha Taiko no Tatsujin di cui non conosco una singola canzone ed era praticamente la prima volta che ci giocavo. Ma ciò non mi giustifica! Ho prenotato la rivincita perciò stay tuned, la prossima sfida sarà a livello oni.

venerdì 16 maggio 2008

Hellboy 2

Cioè parliamone... Il primo film di HellBoy era proprio una cavolata. Un adattamento per niente riuscito di uno dei miei fumetti preferiti. Dei dialoghi troppo lunghi e dei risvolti piuttosto banali e anche forzati. Un povero regista geniale costretto a mettere il nome per un film in cui ha potuto esprimersi giusto in qualche fondale verso la fine del film. Non mi aspettavo proprio nulla dal sequel di un film del genere.
E invece mi sbagliavo. Hellboy 2 The Golden Army non è tratto da nessuno dei fumetti del demone rosso. Hanno lasciato carta bianca al regista che ha (per fortuna) sfogato tutta la sua creatività in un film in cui, tutto sommato, Hellboy poteva pure non starci. Ma va bene così perchè ci sono mostri spettacolari, ambientazioni mozzafiato e armate di robot ad ingranaggi dorati guidati da un cattivone super carismatico prelevato direttamente da World of Warcraft. Dopo questo trailer è inutile dire che sarò li in prima fila al primo spettacolo.

giovedì 8 maggio 2008

La Romaterapia

Dovete ammetterlo... Il titolo del post di oggi è geniale.

È passata circa una settimana da quando sono stato uplodato sul server romano e devo dire che per ora funziona tutto bene. Per scrivere un giudizio forse è ancora presto ma non mi andava nemmeno di non scrivere nulla perciò ho ho fatto una lista di argomenti:

Città: Con tutti i suoi pregi e difetti Roma è una città grande. Non è un pozzo in cui sei immerso sempre nella stessa acqua ma è un fiume in cui lasciarsi trasportare. Adoro la sensazione di essere un puntino all'interno di una città che ti ignora.

Casa: La casa in cui mi trovo ha molti pregi e pochi difetti. Il prezzo non è affatto basso ma paragonandola alla media romana non è nemmeno eccessiva considerando la sua strategica posizione (Termini) che mi permette di andare ovunque.

Stanza: Delle 3 stanze la mia è la più piccola ma anche la più luminosa. Un grosso difetto è l'assenza di persiane o serrande alla finestra. Ho dovuto comprare una tenda per tagliare i raggi solari. Per il resto non mi posso lamentare. Sto comprando poco alla volta tutto quello che mi serve.

Me: Il costo dell'affitto è più che giustificato dalla mia salute mentale che sta migliorando. La libertà di fare anche il più semplice dei lavori domestici è una cura per quel senso di oppressione che ho provato fino ad ora.

Per ora è tutto dal vostro inviato speciale. Linea allo studio.

mercoledì 30 aprile 2008

Vaso di Pandora

Scrivo un mucchio di stronzate qui ma a volte vorrei dire qualcosa di serio (almeno ci provo). Vi invito a notare che il flag "allarme sfogo" è attivo.
Una volta lessi che sul fondo del vaso di Pandora c'era "la speranza" perchè in realtà la speranza è il peggiore dei mali dell'uomo. Oggi la penso così anche io. Sperare in qualcosa è completamente folle. Non ha nessun fondamento logico, è puro desiderio egoistico. Come comprare un biglietto della lotteria sperando di vincere. Basta pensarci un attimo per rendersi conto che le possibilità sono minime. Ma l'idea che una persona su un milione ha avuto quella fortuna basta a dare speranza. È un "illusione" che di solito fa rima con "delusione", nei casi peggiori con "disperazione".
Quando si ama qualcuno si comincia a sperare prima di tutto ad un futuro, il che porta ad essere gelosi, paranoici e appiccicosi. Ed è solo il primo di una grande lista di speranze che nel tempo vengono frantumate tutte. Perciò si è molto legati all'inizio e sempre di meno nel tempo.
Aspettarsi qualcosa da qualcuno (o da se stessi) è come sperare. Non c'è nessuna ragione per cui debba andare così, semplicemente lo desideriamo e lo pretendiamo. Quando non lo si ottiene si resta delusi.
Da questo punto di vista "la speranza" è ciò che ci porta a stare male, dunque se lo merita tutto un posto nel vaso di Pandora.

martedì 29 aprile 2008

Apatia

Come da programma Aprile era il mese dedicato al nulla. Un mese in cui avevo deciso di lasciarmi andare e non fare assolutamente un accidente. Lo confermano i pochi aggiornamenti sul blog, la poca voglia di disegnare e la mia agenda completamente bianca. Ma aprile sta finendo e anche la mia voglia di non fare nulla è arrivata al limite. Arrivato al punto critico esploderò completamente e non mi fermerò più per almeno 3 mesi secondo i calcoli degli esperti (???). Sto già dando i primi segni di squilibrio anche se questa non è una novità.
Una volta mi chiesero cosa fossi. Oggi come allora ancora non so rispondere a questa domanda però una cosa posso dirla: "sono qualcosa di completamente instabile".

venerdì 25 aprile 2008

Tetsuo

In 25 anni di vita non avevo ancora visto il capolavoro di Shinya Tsukamoto. Una lacuna che dovevo assolutamente colmare. Perchè, insomma, capite che un domani potrei trovarmi... che so... su uno strano pianeta, popolato da alieni con la faccia da pesce e flagelli meccanici con trivella in punta che potrebbero indicarmi con il dito e dirmi "NON...HA...VISTO...TETSUO..."
Ma ora non sarebbero più in grado di dirlo.

giovedì 24 aprile 2008

Via

La maggior parte delle persone che leggono questo blog già lo sanno ma lo scrivo per dare un aria ufficiale alla cosa: mi trasferisco a Roma da maggio. E non vedo l'ora di essere li. Non è perchè mi aspetta qualcosa di meraviglioso a Roma, anzi per molti versi sarà una faticaccia, ma non ce la faccio più a stare qui. Ogni cosa è diventata pesante. Questa stanza è pesante, l'aria che respiro, i dialoghi che ho, la gente che vedo, le cose che faccio...
Vorrei volare via come nel disegno di Flight.

martedì 22 aprile 2008

90% Satanista Inside

Qual è la religione giusta per te? (translated version for Italian users)
created with QuizFarm.com You scored as Satanismo

Il tuo risultato è Satanismo. Le tue convinzioni si avvicinano maggiormente a quelle del Satanismo! Prima che tu urli, fai qualche ricerca a riguardo. Per essere satanista, non devi necessariamente credere in Satana. Il Satanismo generalmente si concentra sull'avanzamento spirituale di sè stessi e nella libertà di scegliere arbitrariamente, piuttosto che sottomettersi a qualche divinità o restrizione morale. Fai qualche ricerca sul Satanismo se pensi immediatamente allo stereotipo del culto satanico. Potresti anche essere vicino a religioni terrene come il Paganesimo.


Satanismo


90%

Agnosticismo


70%

Ateismo


70%

Islam


60%

Paranormale


55%

Confucianesimo


45%

Paganesimo


45%

Buddismo


40%

Induismo


40%

Cristianesimo


20%

Ebraismo


5%



Morale della favola:
Sono 90% Satanista e lo Shinto non è nell'elenco... deve essere una religione Indie

sabato 19 aprile 2008

Quarto di secolo

Tanti auguriii a meee
Tanti auguriii a meee
Tanti auguuuri PORCO D**!!!
Tanti auguuuriii aaa meee

Ebbene si, ho 25 anni.

martedì 8 aprile 2008

Ukiyo-e

Tanto perchè non so cosa scrivere e perchè mi va, ecco a voi l'illustrazione per la copertina del prossimo numero del Ritorno delle Gru. Incredibile come sia riuscito a conciliare i mille impegni e gestire il poco tempo residuo, mi congratulo con me.

sabato 5 aprile 2008

Alla Deriva

In questi giorni sono davvero poco reperibile. Il lavoro mi ha portato via gran parte delle giornate e altri impegni mi portano via le serate perciò ho davvero poco tempo per stare online. Tanto per cambiare discorso, ieri ho partecipato ad una "cena di lavoro". Sono eventi che ti fanno capire quale vita non fa per te. Finiti gli studi non mi farò mai assumere li, per quanto conosca bene le persone e siano simpatiche non è proprio la vita per me. Da lunedì inizia una settimana di inferno.

martedì 1 aprile 2008

Ogni tanto

Passato molto tempo dall'ultimo aggiornamento. Devo essere più costante nello scrivere sul blog dato che di recente spendo molto meno tempo su msn e questo blog è uno dei pochi modi per avere mie notizie. Come potete vedere sto disegnando e, a parte l'intervento al dente che ha risvegliato antichi dolori, le cose vanno piuttosto bene.

mercoledì 26 marzo 2008

Wallpaper Clock

In previsione di un imminente release del metodo Stars 2.0 ho vagato per la rete in cerca di un immagine carina da affiancare al post. Ho visitato il sito della Vlad Studio pensando fosse il luogo ideale per cercare l'immagine più adatta al mio caso e mi sono imbattuto in una cosa tanto inutile quanto deliziosa: i Wallpaper Clock. La vlad studio è famosa nell'ambiente per i suoi wallpaper favolistici e dal tratto essenziale. Ebbene, i wallpaper clock non sono nient'altro che gli stessi sfondi convertiti ad orologio. Richiede il download di una piccola applicazione per gestire i file .wcz ed è disponibile sia per windows che mac. Ora starete pensando la totale inutilità della cosa data sia la presenza di un orologio all'angolo del computer e sia del fatto che il desktop di solito è occupato da uno svariato numero di applicazioni che rendono impossibile la lettura dell'orario sul nostro wallpaper clock. È esattamente ciò che ho pensato anche io ma per qualche strano motivo ne ho scaricati già un bel pò.

martedì 25 marzo 2008

Geraldine

Ebbene si. Ogni tanto anche io me la cavo con un video random prelevato da youtube.

sabato 22 marzo 2008

Happy Zombie Jesus Day

Buon Zombie Jesus Day a tutti.
Da parte mia posso solo dire che è stata la peggiore domenica di Pasqua in assoluto. Il dolore dell'infezione non mi ha permesso ne di mangiare ne di dormire ne di fare qualsiasi cosa. Odio quando perdo le mie già poche giornate di vacanza utili. Spero che questo calvario finisca martedì. Ma perchè mi deve far male il dente proprio quando il dentista è in vacanza? Che probabilmente starà festeggiando insieme a parenti e dottori (anche essi in vacanza, p.d.).

OMG, WTF, MORNING?

Sorvolando su tutti i problemi che ho con l'infezione al dente ieri mi è successa una cosa bellissima: mi sono svegliato presto! Per molti di voi sarà una cosa normalissima ma per me è stato un evento raro.
Abituato ad alzarmi alle 2 erano mesi che avevo dimenticato quante cose si possono fare la mattina. Avevo dimenticato cosa fosse la colazione! Mi impasticcherò più spesso di xanax.

mercoledì 19 marzo 2008

Insieme

Dopo la mia prolungata assenza, finalmente metto qualcosa sul blog. La mancanza di aggiornamenti è sinonimo di giornate anonime buttate all'insegna del fancazzismo e questo è un male.
Qualcosa invece si è mosso in questi giorni ed ho ritrovato la voglia di scrivere e, soprattutto, di disegnare. Da tempo pensavo che il sistema migliore per fare qualcosa è avere la compagnia adatta e ieri ne ho avuto prova. Avendo un collega di disegni ho deciso di andarlo a trovare per fare un pò del cosiddetto brainstorming. Partendo da un idea vaga ho cominciato a disegnare tutto ciò che mi veniva in mente. Entro la fine di marzo vorrei finire almeno il progetto di un fumetto (in alto il preview della prima raccolta di idee). Che ve ne pare? Si accettano suggerimenti anche perchè il progetto è ancora in stato larvale e ce ne vorrà di ricerca e di tempo prima che si arrivi a qualcosa di concreto.
Adoro impegnarsi in queste cose.

giovedì 13 marzo 2008

Blue

Strano come dormire 10 minuti renda meno stanchi rispetto ad una dormita di 6 ore.
Un'ora e mezza di attesa per dare l'esame e sono stato anche fortunato visto che ero "solo" il terzo in ordine. Un bel 28 che, con una sana tecnica di persuasione occulta, è stato upgradato a 29. E con questo chiudo in bellezza la sessione. Da fino agli inizi di Aprile avrò del tempo da dedicare a ciò che voglio.
Oggi purtroppo il mio umore è stato devastato dal cambio di stagione. Per una serie di incontri ed eventi che non sto nemmeno ad elencare il mio morale è caduto a picco tanto che sono dovuto fuggire in un luogo isolato per potermi riprendere. Era davvero da parecchio che non mi sentivo così male. Dormire mi ha fatto bene ma ho dovuto rinunciare ad un invito a cui tenevo molto anche se non aveva nessun senso presentarmi in quelle condizioni.
In questi momenti non so bene cosa dire perciò vi linko qualcosa di completamente diverso giusto per farvi dimenticare ciò che ho appena scritto [link].

sabato 8 marzo 2008

Mimose

E come ogni anno ecco a voi le mimose 2008. Per chi non lo sapesse ogni anno disegno delle mimose per la festa delle donne. Dedicato soprattutto a mia madre la quale essendo allergica non ne ha mai ricevute di vere (da qui l'abitudine di disegnarle ogni anno). È un ottimo modo per me di vedere come è cambiato (ed eventualmente migliorato) il mio modo di disegnare.

venerdì 7 marzo 2008

Sweeney Todd

Oggi ho visto Sweeney Todd.
Niente paura, non farò nessuna recensione ma solo un paio di commenti. Inutile dire le grandi aspettative per una pellicola nata dal duetto Tim Burton-Johnny Depp, ma forse proprio il fatto che sembravano pubblicizzati più i nomi che il film doveva mettermi in guardia. Sorvolo sul fatto che avrei dovuto (e preferito) vederlo in inglese. Il buon 70% del film è cantato in lingua originale e per una questione di coerenza potevano benissimo farlo tutto subbato e basta.
La scenografia e i costumi saranno anche bellissimi ma per farci entrare tutti quei litri di sangue finto si vede che hanno proprio dovuto far uscire le idee. In poche parole non andrei a rivederlo. Tim sa fare molto di meglio chissà che gli è preso stavolta.

mercoledì 5 marzo 2008

Father of D&D

Muore a 69 anni Gary Gygax co-creatore della prima edizione di Dungeons & Dragons. Nonostante io sia un giocatore della 3 edizione e non sappia praticamente nulla di quest'uomo sono sempre affascinato dall'idea di un uomo che dopo la morte viene ricordato per le sue creazioni intellettuali. Superfluo dire che come disegnatore sogno una carriera del genere. Famoso solo nell'ambiente ma ricordato dagli appassionati di future generazioni anche dopo la morte.
Tornando a Gary Gygax vi segnalo il bellissimo omaggio dedicato a lui sulla famosa serie di fumetti online "The Order of The Stick", ispirata appunto all'universo di D&D, da cui è tratta l'immagine di oggi.

martedì 4 marzo 2008

Jeans

Lo sapevate? E no che non lo sapevate e allora sapevatelo che ho un paio di jeans comprati in Giappone, strettissimi e la prima volta che li ho messi ricordo che non riuscivo nemmeno a fare le scale per quanto mi stringevano intorno alle ginocchia. È sempre stato difficile indossarli e soprattutto togliermeli visto che si incastravano all'altezza del polpaccio.
Oggi soffia un vento freddo ma ieri è stata una bella giornata di sole perciò ho deciso di mettermeli di nuovo e...
MI ENTRANO O___O senza nessuno sforzo. Posso sedermi, accovacciarmi, accavallare le gambe senza che stringano minimamente.
Adoro quando succedono queste cose *___*

domenica 2 marzo 2008

Don't forget

Sono passati 3 anni da quando è successo. Tendo a dimenticare la data ma non l'evento. Non mi sono dimenticato di te che sei stato uno stupido, ma ti perdono perchè io più di tutti capisco quello che hai passato. Un giorno verrò a trovarti.

sabato 1 marzo 2008

EH??

Non posso crederci è passata una settimana dal mio ultimo post. Tutta colpa del metodo stars in ristrutturazione. Purtroppo ho un grosso problema che non riesco a risolvere e questo mi impedisce di riprendere la mia vita regolare ç_ç beh spero di uscirne presto però.

venerdì 22 febbraio 2008

Déjà vu

Rifiutato il voto di storia dell'arte. Il professore mi ha consigliato di riprovarlo in quanto lo scritto era andato male e mi avrebbe abbassato la media. Mi disse la stessa cosa l'ultima volta che lo tentai. Non mi dispiace affatto, penso che lo darò da 4 crediti il prossimo però. Un disegno fanservice tanto per gradire.

mercoledì 20 febbraio 2008

Rubato

Non che non ne sia contento ma il 27 a cinese l'ho davvero rubato.

domenica 17 febbraio 2008

Pesce fuor d'acqua

[allarme sfogo]
Pensavo non fosse necessario il flag ma rileggendo mi sono reso conto di quanto sia pesante ciò che ho scritto.

Un bel pomeriggio passato giocando a go e parlando di relazioni che finiscono. Verso le 10 tutte le persone che conosco vanno al concerto dei lampigrevi (a cui avrei partecipato volentieri) lasciandomi senza compagnia. Mentre sono al bancone a bere un tizio che non conosco mi fa domande piuttosto banali sulle mie origini. Non avendo altro da fare gli do corda per un pò. "Eh insomma in Giappone... come dire c'è questo... questo spirito di appartenenza ad una comunità no? eh?"... banale ma non del tutto sbagliato. Poi mi ha sorpreso chiedendomi: "e che ci fa uno come te in un paese dalla mentalità individualista come questo?". Nessuno mi ha mai fatto una domanda così azzeccata prima d'ora, una domanda che racchiude tutto il dramma della mia gioventù.
 Cosa ci faccio in un paese individualista come questo? L'unica risposta che mi viene in mente è "ci sono capitato". Esatto, un pesce fuor d'acqua, un diverso, un disadattato in poche parole. Incompreso e disprezzato dai miei compagni di classe è la storia della mia vita fino ai 19-20 anni, finché le mie capacità riuscirono ad attirare l'attenzione di persone meno chiuse di mente. Una vera conquista anche se mi ha deviato, convincendomi che quello che so fare è l'unica cosa che importa, ciò che sono non solo non interessa ma allontana le persone e stronzate del genere (di cui sono convinto tuttora comunque).
 Ripensare a tutto questo mi ha ricordato perchè devo andarmene da qui. Non ne posso più di questa gente così diversa da me. Tutte le persone che mi hanno conosciuto durante il liceo ancora oggi mi guardano come lo sfigato che ero all'epoca. E non posso dargli torto più di tanto. Ero davvero uno sfigato emarginato. In un periodo in cui tutti pensavano all'amore (leggi:"sesso") io non avevo nemmeno qualcuno con cui parlare in modo decente. Non c'è da stupirsi se ancora oggi faccio fatica a capire cosa sia quell'amicizia profonda di cui alcuni parlano. Per me è qualcosa di alieno. Le persone con cui parlo oggi sono persone che come me si sentono diverse dalla massa di imbecilli che li circonda e spesso sono abituate (come me tra l'altro) a tenere una certa distanza dagli altri. Persone che sanno cosa vuol dire non essere capiti o accettati e ci si sono quasi abituati. Dico quasi perchè non ci si abitua mai veramente.
 Fuggirò su K-Pax, tornerò nell'oceano dal quale provengo, insomma me ne andrò di qui. Io vivo seguendo delle regole che la maggior parte di queste persone non è in grado di capire. E andrò a vivere in un luogo che la maggior parte di queste persone non vedrà mai.

sabato 16 febbraio 2008

HABEMUS CHASHU!

Avevo scritto un post impegnato, descrivendo il processo di apprendimento di una lingua straniera ma lo posterò domani perchè ho una notizia più importante: HABEMUS CHASHU!
OMG WTF CHASHU!111!1!one!!1

giovedì 14 febbraio 2008

Go Club

Da oggi anche nella mia città c'è un bel go club. Proprio vero che se qualcosa manca bisogna crearla. Molte persone si sono già fatte avanti e incuriositi dai misteri di questo gioco folle. Se si raggiunge un certo numero di igoisti si può fare un bel torneo sezione newbie.
A proposito, sapevate che Sylar è anche il campione italiano di Go? Io l'ho scoperto oggi.

martedì 12 febbraio 2008

Auguri a Valentina

Oggi una fedele visitatrice di questo blog compie gli anni.
Questo disegno è il mio regalo di compleanno.

TANTI AUGURI

Grazie per tutte le chattate che facciamo.

lunedì 11 febbraio 2008

Ma tu guarda...

Ma ti pare che mi devo svegliare e trovare un PC portatile con WINDOWS VISTA che mi aspetta nel salone? "È di Mario, puoi configurarlo?" NOOOO non posso manco toccarlo (avrei voluto dire). Insomma con un pò di pazienza mi metto li ad aspettare che carichi il famigerato OS microsoft di cui tanto si è discusso. Si presenta bene ma come non potrebbe? È la copia di Mac OS X Tiger.
Una cosa mi ha dato parecchio fastidio. La prima è che non sono riuscito a collegarlo alla rete wireless di casa nonostante abbia la scheda Wi-Fi. Non rilevava la rete. MAH.
Sono passato a Mac da quasi 4 anni oramai, non sapevo assolutamente dove mettere le mani.

domenica 10 febbraio 2008

Go Club

Qualcuno mi ha fatto notare che da quando ho aperto questo blog non ho mai detto di essere un igoista. Esatto, sono un giocatore di Go. Un gioco molto diffuso in Asia soprattutto in Giappone, Cina, Corea e Taiwan. In Italia gli igoisti sono una cerchia ristretta. Inutile dire che dove abito io non c'è nemmeno un Go Club che si possa definire tale. Ma presto che ne sarà uno! Un locale dove poter prendere qualcosa da bere e all'occorrenza dire "hei puoi tirare fuori il goban che ci facciamo una partita? Non vedo l'ora.

martedì 5 febbraio 2008

Il sangue si agita

Edito il post perchè ho cambiato opinione.
Questo disegnatore merita, gente così mi fa tornare voglia di disegnare.
Andatevi a vedere i suoi disegni sul suo [blog].

lunedì 4 febbraio 2008

50

Un pò mi dispiace aggiornare dopo la grande ondata di feedback riscossa dal mio primo video su youtube ma il blog va avanti. Ed è arrivato ben al cinquantesimo post! *applausi sparsi di sottofondo* Davvero mi meraviglio della mia costanza nell'aggiornare. Sarà tutto merito del metodo Stars.
Domani avrò modo di sottoporre questo metodo al famoso consulente Kaizen della Omron Italia, visto che da domani tornerò a lavorare li (per 4 giorni fino a venerdì). Dimenticavo che non tutti sanno che io faccio l'interprete italiano-giapponese, ma solo quando serve un sostituto. Un operatore una volta mi disse che sono "l'interprete a gettoni". È un ottimo lavoro part time ma decisamente non il lavoro della mia vita.

domenica 3 febbraio 2008

MyTube

Ebbene si. È da tanto che volevo farlo e ora finalmente mi sono deciso. Sono finito su YouTube XD
Aggiornamento: Finire su youtube è un esperienza mistica e la faccia che ha fatto mia madre quando ha visto il video è stata impagabile XD

P2P è legale in Italia???

Non mi capitava da tempo di pensare "che fortuna che sono in Italia". Riporto la notizia letta su downloadblog.it. In poche parole: la legge recentemente modificata renderebbe il P2P di materiale protetto da copyright legale in Italia a patto che la qualità distribuita online, a titolo gratuito, sia di qualità inferiore all'originale.
Dunque distribuire via internet degli mp3 musicali (che si sa sono file di qualità inferiore rispetto all'originale) oppure un avi, un divx etc sarebbe riccamente legale. Non so quanto duri questa pacchia ma penso sia il caso di approfittarne.

Potete consultare la notizia originale a questo [indirizzo].

venerdì 1 febbraio 2008

Gli Scherzi

[allarme sfogo]

Questo programma è presentato da: Emo Veil chattate notturne.

Tanto per continuare con i post impegnati oggi prendo posizione sul concetto di scherzo. Per scherzo intendo soprattutto quelli verbali, non cose esagerate alla "scherzi a parte". Ammettero che è da tempo che ci penso e comincio a farmi un idea di questo curioso fenomeno a me piuttosto sconosciuto. La mia idea è questa: scherzare è un impulso non controllato simile ai lapsus.
Chiamo Wikipedia a deporre sul Laspus.

 Wikipedia: "L'espressione si riferisce ad un errore apparentemente casuale, bizzarro o privo di senso (inclusi errori linguistici e vuoti di memoria) che, secondo la teoria freudiana, il soggetto compie sull'impulso di un'istanza inconscia e che diventa il canale per esprimere pensieri che altrimenti la censura, legata alla coscienza vigile, rimuoverebbe."
 Grazie Wiki può tornare a sedersi.

Si potrebbe fare un bellissimo copia-incolla ed applicare la parola "scherzo" al posto di "lapsus". Lo scherzo è un ottimo modo per scoprire cosa sta pensando la persona che lo pronuncia. Nel corso del tempo ho individuato alcune cause comuni che portano varie persone alla fatidica frase di merda "sto scherzando":

 1) Ho un opinione su di te da confermare: Uno scherzo è un buon modo per chiedere qualcosa di scomodo ma basta fare un pò di attenzione e le vere intenzioni vengono a galla. Nella maggior parte delle volte l'opinione che una persona ha di te non è nulla di bello.

 2) Ti sto mettendo alla prova: Una provocazione gratuita per vedere come l'altro reagisce. Serve per vedere se può fare il comodaccio suo con te. Se vede che non ti lasci mettere i piedi in testa allora parte un secondo attacco che è sempre qualcosa come "eh non sai stare agli scherzi", "sei permaloso", "uno non può neanche scherzare con te". E infatti no. Non puoi scherzare con me, dove sta scritto che potresti?

 3) Voglio farti ridere: Questo è la forma di scherzo migliore come intento. Almeno ha dei buoni propositi. Purtroppo non è per niente facile scherzare in maniera divertente e comunque resterà sempre una forzatura di un processo naturale come quello dell'essere-simpatico-a-qualcuno. Nei casi peggiori questa forma di scherzo viene usata per rimorchiare. Inutile dire che finisce in un disastro.

Fabio TheThinker mi suggerisce:
 4)Il Nerdometro: serve a calcolare il livello culturale, intellettivo e anche la conoscenza specifica di argomenti random (spesso molto di nicchia). Come potete notare è molto simile al punto 2 ma ha uno scopo diverso. Serve a fare una selezione delle persone che ci circondano.

Per ora mi vengono in mente solo questi. Accetto altri suggerimenti.

giovedì 31 gennaio 2008

I.M.

Ovvero Instant messanging. A quasi 50 anni dalla sua prima comparsa, oggi fanno parte della inlife a tutti gli effetti. Comunicare via i.m. dicono che sia "impersonale" o "una distorsione della realtà" ma io sono di tutt'altra opinione. Credo che le persone che definiscono le chat impersonale o "non adatta a discorsi seri" sia solo dovuto al poco utilizzo che ne fanno.
Per dirla tutta sono convinto che le persone siano sincere online molto più di quanto non siano dal vivo. E il grado di confidenza non conta più di tanto.
Ho provato ad elencare alcuni motivi:
1) Fare con calma.
Si ha tutto il tempo che si vuole per pensare alla domanda o alla risposta che più ci piace. Non c'è fretta, non si corre il rischio di dire qualche scemenza pur di rispondere immediatamente.
2) Scrivere è meno rapido.
Questo non è un male bensì un ottimo filtro per le cazzate inutili. Se scrivere è impegnativo allora si cercherà di dire solo le cose importanti. Il discorso diventa meno dispersivo.
3) Si è a casa al sicuro.
Un elemento da non sottovalutare. Puoi anche scoppiare in lacrime tanto non ti vedrà nessuno. Non essere osservati permette di parlare tranquillamente.
4) Si viene ascoltati.
Una volta scritto e spedito, verrà letto. Anche se qualcuno ha scritto qualcosa nello stesso istante, resterà comunque traccia. Non c'è possibilità che non ascoltino e questo è un forte incentivo a parlare. Nella realtà non è così semplice, spesso si è costretti ad urlare, evitare che ti interrompano, a ripetere più volte la stessa frase. È normale che a qualcuno (come me ad esempio) passi la voglia di parlare.
5) Faccia a faccia.
Non ci sono altre persone a rompere. Si parla a tu per tu. Si può essere interrotti ma l'altro non se ne accorge e non perde voglia di continuare a scrivere.
6) Siamo tutti fighi online.
Questa penso sarà l'affermazione più contestata di questo post ma purtroppo è la dura realtà: nessuno parla con i cessi. Su internet sei quello che pensi, quello che provi, quello che sai e non c'è la selezione naturale della bellezza esteriore. Tutti hanno la possibilità di parlare e perciò questo da la possibilità di comunicare con molte più persone.

In un paese di imbecilli come questo, la rete è l'unico posto in cui ciò che pensi ha una possibilità di valere qualcosa.

mercoledì 30 gennaio 2008

Stanco

Dopo aver dato cinese scritto mi sento tutta la fatica dello studio di questi giorni addosso. Lo scritto non è andato male, a occhio e croce credo di averlo passato anche se si saprà con certeza tra una settimana circa. Oggi riposo e domani si ricomincia.

martedì 29 gennaio 2008

E se la matematica non è un opinione...

Premetto che non è da me postare certe cose, tanto meno parlarne o riderci sopra. Però io quest'uomo l'ho visto dal vivo ad una serata evento ad Ostia di non ricordo quale radio, circa tre anni fa. Ritrovare questo video è stato bellissimo e mi ha illuminato questa giornata di full immersion di cinese.

lunedì 28 gennaio 2008

iChat

Da quando ho mac OS 10.5 non vedo l'ora di usare iChat con qualcuno. Oggi ho registrato un account demo di .mac della durata di 60 giorni al termine del quale pare scadano tutti i servizi (compreso la casella di posta @mac.com) tranne l'account di iChat, che rimarrà attiva per sempre gratuitamente. In alternativa è possibile utilizzare il proprio account AIM e dalla versione 4.0 anche Jabber e Google Talk (che ho scoperto si sta diffondendo sempre più). Insomma sono curioso di testare la famosa videochat in H.264 che, da quello che so, Skype non supporta. Chiunque sia interessato ad aggiungermi alla lista potete trovarmi sia su AIM che Google TALK.

domenica 27 gennaio 2008

Decluttered

Lavorando ho avuto la fortuna di avvicinarmi al mondo del Kaizen, cioè miglioramento. Oggi mi è capitato di visitare un sito molto interessante che riprende molto la filosofia del kaizen soprattutto per quello che riguarda le 3S.
Nonostante si viva nell'era del wireless siamo comunque invasi da cavi e cavetti di stampanti, scanner, hard disk esterni, ipod, schermi, casse etc. Su [decluttered.com] potete trovare interessanti tutorial su come ridurre l'ingombro sulla propria scrivania grazie a degli accorgimenti che non hanno nulla da invidiare al kaizen di livello professionale. Non ho ancora avuto modo di sperimentarlo ma so già che lo farò a breve.

Stars 1.1

In passato parlai del sistema [Stars 1.0] per incrementare la produttività personale e combattere il fenomeno del "rimandismo" cioè la pratica di rimandare a tempo indeterminato qualsiasi impegno, particolarmente diffusa tra le persone con molto tempo libero. Sono lieto di annunciare il primo update per tutti gli utenti di STARS. L'upgrade è gratuito ed è sotto licenza GPL.

I requisiti di sistema sono cambiati, Stars 1.1 richiede un agenda (si consiglia agenda con sabato e domenica non accoppiati) e i plugin impegnoquotidiano 2.3 o successivo.

Stars 1.1 include nuovi sistemi per la lotta al rimandismo e un'interfaccia migliorata. Impegni casuali sono ora scritti direttamente sull'agenda nel giorno in cui si ipotizza un loro svolgimento. Questo sistema stabilisce in automatico la scadenza degli impegni aumentando la produttività e in più limita il consumo di carta e la dispersione dei dati. Eliminato bug legato al foglietto volante per la lista impegni casuali che provocava crash e mancato raggiungimento di obiettivi.

Nelle future release:
•lista impegni ricorrenti con l'interfaccia Agenda.
•sistema di risparmio economico e monitoraggio spese.

Note dello sviluppatore:
L'obiettivo di dicembre (4 stelle) è salito a 6 in questo mese. Nel prossimo mese intendo portarlo a 7. Ieri il mio primo record: 11 stelle in un giorno.

sabato 26 gennaio 2008

Leopold!



Ebbene si signori: sono passato a Mac OS 10.5 Leopard. Non ero molto convinto all'inizio ma ora che ho fatto il salto non tornerei indietro per nulla al mondo. Ci sono quintali di recensioni che elogiano il nuovo sistema operativo dell'Apple perciò non sento il bisogno di aggiungere ulteriori opinioni. Ne ho approfittato per formattare il mio macbook che ora va come una scheggia. Insomma sono proprio soddisfatto. E ho anche studiato un sacco oggi mentre aspettavo che finisse l'upgrade.

venerdì 25 gennaio 2008

Nanelfa Arciere

Ma come avete fatto a capire che non ho nessuna voglia di studiare cinese??? Comincio a pensare che ogni aspirante fumettista debba iscriversi all'università. Così anche in caso di blocco creativo basta resistere fino alla sessione d'esame per sprigionare un incredibile energia creativa che lo porterà a realizzare capolavori di cui neanche pensava di essere capace.

Ok ora è il caso che torni a studiare.

giovedì 24 gennaio 2008

E oggi?

Breve riassunto della giornata.
Dormito poco e svegliato abbastanza male. L'esame non è andato male ma poteva andare meglio. Ne saprò di più l'11 febbraio.
Il freddo si è fatto sentire parecchio oggi.
Accedo alla rete e subito mi arriva una notizia pesante: un mio amico è ridotto male dopo un incidente con lo scooter. Non è gravissimo ma pare non possa ancora andarlo a trovare. Spero di vederlo presto.
Ci sono momenti in cui decidi della tua vita e prendi iniziativa e momenti come questo in cui ti senti in balia degli eventi.

mercoledì 23 gennaio 2008

Censura

L'argomento di oggi è la censura.
Spulciando il mio aggregatore di feed ho trovato prima una notizia sulla possibile censura di Naruto in Indonesia [link] , a causa di un bambino idiota che pare si sia strangolato nel tentativo di imitare dei ninjutsu, e poi un interessante articolo di Michele Medda sulla censura in generale. L'articolo completo è un pò lungo ma vale la pena di essere letto [link]. A grandi linee dice che la censura nasce dalla paura degli editori di "offendere" il pubblico. "Nun dobbiamo essere ansioggeni" è la frase con cui il Medda riassume tale paranoia. E il tutto sarebbe aggravato, secondo lui, da autori che si lasciano soggiogare da tale sistema invitandoli a mostrare gli attributi ricordando che c'è gente che rischia di morire pur di esprimere le proprie idee.

La mia opinione in entrambi i casi è la stessa. Sono dell'opinione che la censura nasca dal basso. Nasce dall'ignoranza delle persone. E mi sembra quasi di capire questo terrore degli editori di "offendere" o di "dare il cattivo esempio" al pubblico perchè purtroppo la maggior parte del pubblico è davvero così idiota. Non per questo li giustifico. Se il pubblico è idiota i programmi invece di adeguarsi al loro livello dovrebbero essere educativi. Cosa che in Giappone accade:la televisione è usata come strumento civilizzante e non solo come macchina per i soldi. Perciò non c'è da stupirsi se in Giappone Naruto viene pubblicato su Shonen Jump nota rivista per bambini e trasmesso nella fascia oraria per il medesimo pubblico (e non ho mai sentito di bambini giapponesi strangolatisi per imitare ninjutsu) mentre all'estero viene censurato e si arriva persino a dire che non sia per un target giovanile.
È il grado di civiltà che fa la differenza. È ovvio che si venga censurati in Italia dove i cosiddetti "potenti" traggono potere dalla massa ignorante. Isolati nel nostro circolo di amicizie con persone civili tendiamo a dimenticare la difficile realtà in cui ci ritroviamo. Viviamo in mezzo agli animali radunandoci in piccoli branchi di creature intelligenti.

martedì 22 gennaio 2008

Post Random

Spulciando le fonti traffico su google analytics ho scoperto che più di qualcuno (7 in tutto) sono arrivati a leggere il mio blog cercando frasi contenenti la parola "stronzo". Evidentemente la mia riflessione sugli stronzi moderni ha colpito qualcuno che ha anche deciso di farmi più visite. Nonostante molte persone abbiano trovato offensivo il contenuto della mia riflessione (tanto da spingermi a mettere disclaimer sul mio blog) pare che quel tipo di post attiri nuovi visitatori unici assoluti. I visitatori unici assoluti sono come oro per qualsiasi sito.
Per non sapere che scrivere ho scritto davvero tanto anche oggi O___o

lunedì 21 gennaio 2008

Argh

Ok facciamo il punto della situazione. Non mi piace ammetterlo ma sono indietro con la tabella di marcia. Devo aver sopravvalutato le mie capacità di concentrazione. Ho pure rinunciato ad un esame (non era proprio fattibile) e lo darò a Giugno. Ieri ho scoperto che uscendo di casa per un paio d'ore riesco a studiare molto meglio dopo. In più è preferibile dormire di più che svegliarsi presto e studiare mentre si muore di sonno (è tutta fatica sprecata).
Come mi disse l'oracolo l'altro giorno, dovrò mettercela tutta ora perciò sarò assente dalla inlife. Per qualsiasi cosa lasciate un commento qui anche chi non è abituato a farlo.

domenica 20 gennaio 2008

Corvi

Lavorando ho appreso molte nozioni riguardanti la produttività, la qualità e il miglioramento (kaizen). Una sigla che compare spesso è "le 4M della produzione" che in realtà sarebbero 5M + 1E ma non entrerò in dettaglio.
Ora, se io fossi un'azienda produttrice di disegni potrei dire di aver trascurato una delle 4M: il cosiddetto "Material".
Ieri ho avuto la felice intuizione di usare dei fogli decenti invece di quei ridicoli fogli da fotocopia che si imbarcano anche solo con il calore delle mani (con la sola imposizione delle mani direbbe qualcuno). Il risultato è quello che vedete. Il problema, per una volta, non ero io ma il supporto su cui disegnavo.
Si nota molto che non ho proprio voglia di studiare?

sabato 19 gennaio 2008

L'Oracolo di Delphish

  Il 27 dicembre 2007 sono ho avuto la brillante idea di comprare il libro delle risposte. Ora esso occupa un posto tutto suo nella libreria e periodicamente viene da me consultato anche se, purtroppo, non prepara i biscotti. Più di una volta ha dato risposte particolarmente banali tanto da farlo sembrare un essere umano. L'ho chiamato "l'oracolo di Delphish", un incrocio tra Delphi e Selfish (un nome piuttosto azzeccato direi è__é).
  La domanda di oggi era:
"riuscirò a dare tutti gli esami che ho in programma?"
La risposta è stata "Metticela Tutta". Più umano di così come si fa? Chiunque mi avrebbe dato questa risposta del cavolo!
  Tanto perchè non ho voglia di studiare oggi ho chiesto anche "Sarà il caso che mi trovi una ragazza?". La risposta è stata sorprendente:
"è il momento buono per qualcosa di nuovo". Ha assunto anche un tono profetico ora! Quel maledetto libro mi porterà alla rovina. Già una volta mi ha spinto a comprare un costosissimo zaino sull'Apple Store. Sarà meglio non dargli troppo retta.

venerdì 18 gennaio 2008

Dormire Poco

[allarme sfogo]

Dormire poco mi fa molto male. Se si aggiunge un brutto risveglio è proprio la fine. Una giornata rovinata. Non avevo ne le forze ne la concentrazione per fare nulla. Ero veramente incazzato, una sensazione davvero spiacevole. Sprecato la mattina a rincorrere treni che ho ovviamente perso. Buttato il pomeriggio a cercare di concentrarmi sullo studio senza riuscirci. Di pessimo umore tutto il giorno. Per non parlare del sonno.
Tutto questo per colpa di qualcun altro. Se fosse stata colpa mia sarebbe stato tutto più facile (come potete anche vedere nel post di martedì 15). Ma quando qualcuno mi rovina la giornata provo davvero un odio indescrivibile. Domani sarà tutto passato ma ciò non toglie che nessuno mi restituirà questa giornata sprecata. Fanculo.

Dimenticavo...

Quasi dimenticavo che è un mese che ho aperto il blog. Mi meraviglio di me per come lo tengo aggiornato. Direi che è proprio il caso di farmi i complimenti da solo. Ok magari è una scemenza però avevo voglia di scriverla.

iFLY

VOGLIO TROPPO FARLO!

giovedì 17 gennaio 2008

Macbook Air



Chi mi conosce lo sa già, ma lo ripeto per quelle persone a cui dovesse essere sfuggito: io sono un Apple fanboy. Da pochi giorni concluso il keynote di Steve Jobs al mac world e l'oggetto più discusso è senza dubbio il nuovo MacBook Air. Come appassionato voglio dare la mia opinione. E come al solito partirò direttamente dalla conclusione:
 Il MacBook Air è un bellissimo oggetto di lusso.

Molte persone ne parlano e dicono più o meno tutti la stessa cosa.
Faccio un riassunto:
1) È bellissimo
2) È troppo limitato
3) Costa troppo
4) Non è il più sottile al mondo
5) Io non lo comprerei

  Senza dubbio è il portatile più bello in circolazione. Da un punto di vista del design raggiunge un grado di semplicità ed eleganza unici. Però sono d'accordo con chi dice che i tasti neri non sono del tutto azzeccati.
  Il Macbook Air mira ad un mercato veramente di nicchia. È molto limitato nella connettività, ha solo 3 porte di cui una è quella delle cuffie (ma spariscono nel case con quel delizioso cassetto). Sul fatto che non abbia l'unità ottica sono d'accordo. È già un rischio con notebook più solidi figuriamoci con questo Swarovski di portatile. Esterno va più che bene, anche se sono dell'opinione che potevano fare uno sforzo ed includerlo nel prezzo.
  Prezzo che non è per niente basso per le sue funzioni. Ho comprato il mio MacBook quasi un anno fa e in parità di funzioni non ha nulla da invidiare, anzi ha 6 porte in più e masterizzatore DVD (inutile dire che l'ho anche pagato meno). Il prezzo è tutto leggerezza e design. Curioso come si paghi di più ciò che ha meno.
  A proposito del peso e dello spessore qualcuno ha citato un Sony Vaio a me sconosciuto. Io personalmente vidi un Panasonic che pesava 0.99 Kg circa 2 anni fa (all'epoca pubblicizzato come primo notebook con peso inferiore ad 1 Kg). Sono d'accordo che la campagna pubblicitaria fatta da apple sia un pò azzardata. Potevano limitarsi al "il mac più sottile del mondo" o cose simili.
  In conclusione nemmeno io comprerei il MacBook Air (anche se non mi offenderei se qualcuno me lo regalasse). Non è affatto una via di mezzo tra il MacBook e il MacBook Pro come potrebbe suggerire lo schermo da 13.3 (che poteva anche essere più piccolo) e la tastiera retroilluminata. È un gioiello a parte. A comprarlo saranno ricchi fan dell'Apple e del design. Gente che a casa possiede già un Mac Pro 8 core con due schermi da 30 pollici collegati (6000€) e vogliono il portatile ultrafigo e superleggero da portare in viaggio. Di certo non può andare come unico computer di casa e non è nemmeno troppo indicato per i switcher dell'ultima ora. E soprattutto non è indicato a persone come me che non hanno tutti questi soldi da spendere.

P.S. Il trackpad multitouch è interessante ma a livello software si riesce a sfruttare poco. Però è funzione che a mio avviso aprirà nuove frontiere in futuro.

mercoledì 16 gennaio 2008

Ripensamento

Tornato a Roma anche oggi. Mezz'ora di fila per un registro che si sono dimenticati di farmi firmare. Sfida a Taiko no Tatsujin con Vale (di cui non posso più linkare il blog >_<). Ben 3 sconfitte. O erano 4? Un panino al volo da Romano (che si chiama Andrea in realtà) e poi alla discoteca laziale perchè "dovevo" prendere un libro.
Che costava 59 euro.
Che non ho preso.
...

Ma in cambio ho comprato QUESTI (*____*):

-Le luci dell'amalou: THEO
(e con questo dovrei averli tutti)


-Skydoll: La Città Bianca
Matite del terzo volume con finale alternativo.


-Hellboy: il seme della distruzione
una ristampa economica di un fumetto che ho già.
però in bianco e nero spacca troppo.


-Ratman: io sono leggenda (n.64)


Le fumetterie che accettano bankomat sono il male >____<
Stasera ho anche mangiato sushi XD

martedì 15 gennaio 2008

Quando si dice S.F.I.G.A.®

Ecco in giorni come questo ricordo perchè nel mio blog esiste un tag chiamato "shit happens". Notare l'assenza del disclaimer [allarme sfogo].

Riassunto breve della giornata:
1. perdo autobus
2. multa sull'autobus successivo (si ero senza biglietto)
3. perdo il treno (per pochissimi minuti)
4. arrivo con un ora di ritardo all'università e in segreteria non c'è più nessuno (mi tocca tornare domani =___=)
5. perdo la giornata a cercare un libro che, una volta trovato, non ho nemmeno comprato.
6. ha piovuto tutto il giorno.
7. mi sono stancato e non sono riuscito a studiare come vorrei.
8. ho beccato i controllori sull'autobus anche a ritorno (però niente multa stavolta)

Di buono invece c'è che ho fatto 25 vittorie consecutive a streetrace. Ed è bello trovarsi con amici. E anche la cioccolata calda è un bene. Quasi dimenticavo che ho comprato il secondo numero di "le luci dell'amalou" (ora mi manca solo il primo) perchè Claire Wendling is love. Ed è tornato anche Marco, il mio commilitone alla lotta agli esami.
Sono anche contento che l'ho presa molto alla leggera. Di solito in giornate come questa uso le mie capacità linguistiche per bestemmiare almeno in 3 lingue diverse (si ne sono in grado è___é).

Che dire... Il bello di queste giornate è che prima o poi finiscono XD.

Jeff Dunham

Questo tizio se lo merita tutto un post.

lunedì 14 gennaio 2008

Qualcosa è cambiato

Evidentemente qualcosa è cambiato se riesco a studiare, a non fumare, a non avere pensieri inutili e ho la forza di fare un sacco di cose che prima cercavo sempre di rimandare. Un applauso! yeee! clap clap clap *inchino di fronte al pubblico*.

Passando alle cose serie, questa sessione sarà uno sforzo gargantuano. Ho un programma di esami che fa rabbrividire le persone che l'hanno visto. Però mi sento che ce la posso fare (forse perchè sono ancora all'inizio). Ne riparleremo a metà febbraio.

E spero soltanto che non mi chiamino a lavorare nel momento sbagliato =___=

sabato 12 gennaio 2008

Auguri a Paolo

Un pò in ritardo ma auguri a Paolo per il suo compleanno. E complimenti per la festa, mi sono divertito un sacco anche se non conoscevo quasi nessuno. Sono anche riuscito a non fumare per nulla nonostante non fosse l'ambiente ideale per qualcuno che sta smettendo di fumare XD. Non è stato nemmeno difficile socializzare. Difficile immaginare tanta gente simpatica in una sola casa (i vicini un pò meno amichevoli però).

In tutto questo però non riesco a non pensare che ad un mio compleanno probabilmente non ci sarebbe quasi nessuno... o meglio non ci sarebbe alcuna festa.

E il budino fatto a mano da Claudia era delizioso. Peccato per il caramello che si è bruciato.

giovedì 10 gennaio 2008

[AS] Cambio di Nomi

[allarme sfogo]

Sorvolando sulla questione "in originale è meglio","la versione tradotta non rende l'idea" e cose simili, oggi voglio accusare gli ORRORI fatti durante la traduzione dei videogiochi dal giapponese.
Potrei riassumere il problema in "gli americani dovrebbero ficcarsi le mani in c**o e smetterla di cambiare i nomi ai personaggi".

La cosa che mi da più fastidio è che spesso il danno che viene fatto in America venga poi contagiato in tutto il resto del mondo (si anche in Italia). È vero che ora c'è un cambio di tendenza. Molti giochi vengono tradotti direttamente dalla lingua originale senza passare per l'inglese prima. Ma per molti titoli oramai c'è un danno permanente.

Ho notato come in Chrono Trigger (di recente ricominciato in lingua originale) molti nomi siano stati cambiati. A parte difetti tecnici come Crono senza "h" per il protagonista (perchè l'editor supporta nomi per un massimo di 5 lettere) ma ad esempio i 3 guru del tempo non hanno i nomi dei 3 re magi come nella versione inglese. La spada leggendaria Grandalion è diventata "Masamune" nonostante sia una spada di forma occidentale. E non esiste nessuna cazzo di principessa Nadia.

Così come io sono stato ingannato, danni simili sono successi un pò da tutte le parti. Di proposito non parlo dei manga altrimenti non si finisce più.
Per far meglio comprendere l'entità del danno vi ho preparato questo miniquiz. Inserite i nomi giusti accanto alle figure:
1:2:
3:4: